Sport

IL CROTONE IN SERIE A. LA CITTÀ IMPAZZISCE DI GIOIA

Venerdì ore 22,19, Pinzani fischia la fine e il Crotone è per la prima volta nella sua storia in serie A. A Piazzale Ultras, sul lungomare cittadino, davanti al maxischermo e assieme a non meno di quindicimila persone impazzite di gioia, può iniziare la festa. Praticamente lo stadio Ezio Scida al completo si è trasferito sul lungomare per festeggiare e gioire di quello che per tutti è un vero miracolo sportivo. Il Piazzale Ultras (unica piazza in Italia dedicata ai tifosi) fin dal primo pomeriggio è stato preso d’assalto dal grosso della tifoseria che è rimasta a Crotone (un migliaio invece erano sugli spalti al Braglia) che si sono piazzati sotto il maxischermo e hanno dapprima sofferto dopo il gol di Luppi ma poi si sono scatenati al pareggio di Palladino. L’inizio della festa si è scatenata al triplice fischio, fuochi d’artificio e tutti in coro a cantare le canzoni di Rino Gaetano, ‘Il cielo è sempre più blu’ e a ‘Mano a mano’, i due pezzi più gettonati dalla tifoseria crotonese. Uno degli artefici della serata sul lungomare è stato il vicesindaco della città Mario Megna, tifosissimo sfegatato con tanto di maglietta rossobù addosso che ha organizzato una serata indimenticabile per i tifosi rossoblù “Un’emozione indescrivibile, un grazie di cuore a tutti i tifosi e a tutta la cittadinanza crotonese che soffre da sempre per una crisi che non ci lascia respirare e spero che questa vittoria sia un volano per il rilancio di un intero territorio. Ricordo le parole del presidente Raffaele Vrenna – prosegue il vicesindaco Megna – che 20 anni fa diceva che con questo entusiasmo e questi tifosi si poteva arrivare dappertutto: e si giocava in Prima Categoria. Ora siamo in serie A, sembra un sogno e invece è tutto vero”. La festa è doppia, a Modena come a Crotone, stessa intensità, stesse emozioni, lacrime e abbracci tra tanti tifosi giunti anche lontano da Crotone come alcuni ragazzi di Rossano che si sono sobbarcati 80 chilometri per venire a festeggiare la serie A a Crotone e fare notte assieme a tutta la tifoseria locale. E con loro anche tifosi dalla Sila, da San Giovanni in Fiore, prima città che s’incontra andando verso Cosenza. Tutti accomunati dalla stessa passione per i colori rossoblù. La festa in città è iniziata ed è andata avanti per tutta la notte. Stamattina a mezzogiorno all’aeroporto S. Anna arriverà la squadra e sicuramente ci sarà un altro bagno di folla, come quello di Piazzale Ultras, ma i festeggiamenti non finiscono qui ma dureranno fino a domenica sera.

 

Related posts

IL CROTONE VINCE IL DERBY. IL COSENZA PROTESTA PER UN GOL NON CONVALIDATO

Redazione.

COSENZA E’ NOTTE FONDA. IL FROSINONE FA FESTA

Redazione.

IL LECCE METTE PAURA AL CROTONE CHE CON CUORE E CARATTERE ACCIUFFA UN PREZIOSO PAREGGIO

Redazione