Sport

IL CROTONE SOFFRE A TORINO MA LE BRUTTE NOTIZIE ARRIVANO DA FIRENZE

C’è un colore che notoriamente non va d’accordo col mondo dello spettacolo e questo è i viola. Fermo restando che il calcio è anche uno spettacolo ma questo colore comincia a diventare indigesto più di quanto non si possa immaginare al Crotone. Si dirà: ma il Crotone ha giocato a Torino strappando un preziosissimo pareggio contro i granata. Vero, ma le delusioni sono arrivate da sponda viola, ovvero dalla Fiorentina che a Crotone con un gol al 90’ si è portato a casa la vittoria e in questo turno, con un rigore più che dubbio concesso all’Empoli sempre al 90’, permette all’avversario numero uno dei rossoblù di vincere una partita a dir poco strana visto che gli empolesi non riuscivano a fare punti lontano dal Castellani da 5 turni consecutivi. A poco dunque vale il faticosissimo pareggio del Crotone che nel primo tempo fatica le classiche sette camicie per non subire una goleada. Cordaz è stato il migliore in campo e specie nel primo tempo si esalta cancellando almeno tre gol ai padroni di casa che nel secondo tempo riescono a passare grazie ad un
rigore che lo stesso Mihaijlovic definisce dubbio. 171142537-65d4f7c5-98f5-4749-b8b9-e8f7a8a18771Nicola, tra ai suoi meriti, ha quello di essere riuscito a tenere sempre in gara i suoi ragazzi e aver indovinato le sostituzioni visto che il gol del pari è arrivato grazie ad una zuccata di Nalini che ha messo in mezzo un pallone che Simy ha ribadito in rete. Sia Nalini che Simy erano in panchina e insieme a Sampirisi sono entrati per dar man forte ai compagni. La prima trasferta delle due consecutive si chiude col segno positivo, ora sotto con la gara di Genova contro la Samp anche se, purtroppo, le brutte notizie arrivano da altri campi.

Related posts

PROCESSO CHIEVO BIS, -3 IN SERIE A E 200MILA EURO DI MULTA

Redazione.

Calcio donne: Sporting Locri ribadisce, “ne’debiti ne’ problemi”

Redazione

SOLO DUE ARRIVI A GENNAIO PER IL CROTONE. MAI UN MERCATO COSÌ DELUDENTE PER I ROSSOBLÙ

Redazione

Lascia un commento