Salute

AIDS, UN VACCINO ITALIANO ABBATTE IL 90% DEL VIRUS INATTACCABILE

La somministrazione del vaccino terapeutico italiano Tat contro l’Hiv/Aids a pazienti in terapia antiretrovirale (CART) è capace di ridurre drasticamente – del 90% dopo 8 anni dalla vaccinazione – il “serbatoio di virus latente”, inattaccabile dalla sola terapia, e apre una nuova via contro l’infezione. È il risultato del follow up, durato 8 anni e pubblicato su Frontiers in Immunology, di pazienti immunizzati con il vaccino messo a punto da Barbara Ensoli, direttore Centro Ricerca Aids dell’Istituto Superiore di Sanità. Ora, dice, si “aprono nuove prospettive” nella cura.

Related posts

BIMBI DI IERI E DI OGGI, COME SONO CAMBIATI IN 120 ANNI

Redazione.

Oliverio chiede le dimissioni del DG Asp di Reggio

Redazione.

NICOLO’ (FI): SCURA NON E’ IN GRADO

Redazione.