Attualità

FUSIONE CORIGLIANO-ROSSANO, OK AL REFERENDUM

Il Tribunale amministrativo regionale, in esito all’udienza cautelare del 22 agosto, ha respinto la domanda di sospensione del provvedimento impugnato riguardante il referendum popolare consultivo per la fusione dei Comuni di Corigliano e Rossano. I ricorrenti avevano proposto ricorso contro gli atti finalizzati alla celebrazione del referendum, che si terrà, dunque, regolarmente il 22 ottobre e a cui parteciperanno i cittadini delle due amministrazioni comunali. Il Tar ha ritenuto che non sussistano ragioni per arrestare il procedimento in quanto non esiste il paventato danno grave e irreparabile. Numerose le voci favorevoli alla fusione: il consigliere regionale Giuseppe Graziano, firmatario della proposta di legge, la Regione Calabria, il comune di Rossano, il Comitato “100 Associazioni Fusione Corigliano-Rossano”, il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea. Ora l’ultima parola spetta al potere legislativo regionale, che prenderà posizione sulla opportunità di fondere i due Comuni che rappresentano ormai una unica conurbazione abitativa e produttiva».

Related posts

SCUOLA, IL 2019 SARA’ L’ANNO DEI CONCORSI

Redazione.

A Scalea una gara di raccolta per il riciclaggio ed il recupero della plastica

Redazione

NUOVE FORME DI SCHIAVITÙ, URMILA BHOOLA (ONU) IN VISITA A REGGIO CALABRIA

Redazione.

Lascia un commento