Sport

LA REGGINA PERDE A RIETI E TORNA NEL LIMBO

Una sconfitta figlia dell’ennesima prestazione negativa per la Reggina di Drago, che subisce a Rieti l’undicesima sconfitta stagionale. Al “Manlio Scopigno” di Rieti, gli amaranto non hanno dato seguito alla grande prestazione contro il Catania (ed il “recupero” di 4 punti dal Giudice Sportivo), disputando una gara  senza infamia e senza lode. CRONACA – Nella prima frazione di gioco i padroni di casa appaiono subito più in palla, conquistando il pallino del gioco, rendendosi più volte pericolosi in area amaranto. L’undici di Drago mai in partita, ha comunque da lamentarsi per un brutto fallo di Palma, su Kirwan, che l’arbitro ha deciso di non sancire nemmeno con il giallo. Ed è proprio Palma a portare in vantaggio i suoi, al 44′, pronto al tap in, dopo una respinta di Confente su calcio di punizione di Zanchi. Musica che non cambia nemmeno della ripresa con il Rieti a fare la partita e la Reggina in grande difficoltà. Padroni che sfiorano in più di un’occasione il raddoppio, ma errori di mira e un Confente attento non cambiano il risultato. Drago ci prova inserendo Baclet e Martiniello, ma la situazione non cambia. Finisce così con il Rieti che conquista tre punti fondamentali per la rincorsa alla salvezza e la Reggina che rientra in Calabria con l’ennesima prova incolore. Prova che rimette sulla graticola il tecnico Drago.

Related posts

COSENZA, BUON PUNTO CON IL PALERMO. SCIAUDONE RISPONDE A NESTOROVSKI

Redazione.

IL RENDE NON SOFFRE DI VERTIGINI. VITTORIA A FRANCAVILLA E SECONDO POSTO IN CLASSIFICA

Redazione.

IL CROTONE BATTE L’UDINESE. PERDONO EMPOLI E GENOA. SALVEZZA AD UN PUNTO

Redazione