Cronaca

Luca Lotti a Serra San Bruno, “Bisognerebbe votare Sì al referendum sulle riforme costituzionali”

A maggio, prima ancora che le amministrative decretassero la vittoria dell’attuale compagine guidata dal sindaco, Luigi Tassone, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Luca Lotti, fu invitato a Serra San Bruno per prendere parte ad una iniziativa proprio a sostegno della lista “La Serra Rinasce”. In quella occasione l’esponente politico declinò l’invito: era impegnato ad una partita per la legalità, andata in scena al “Granillo” di Reggio Calabria. A distanza di tre mesi Lotti a Serra San Bruno ci arriva. E lo fa per partecipare al convegno di apertura della “Festa dell’Unità”, organizzata come ogni anno dal Partito democratico e dai Giovani democratici. Il rappresentante del governo si è recato presso il palco allestito al Monumento, dove è stato intervistato dal giornalista, Michele Cucuzza. Molte le questioni affrontate nel corso dell’iniziativa ma, prima ancora di addentrarsi nel discorso, Lotti ha voluto ricordare i morti del terremoto del Centro Italia. Poi, il sottosegretario di Stato ha ripercorso quella che è stata la sua visita in Calabria, spiegando infine le ragioni per le quali bisognerà votare “Sì” al referendum sulle riforme costituzionali. Con il “Sì”, il Parlamento verrà rafforzato portando nel Senato la rappresentanza delle Regioni e dei Comuni. Un Senato composto da organi territoriali, non da politici. Questa – dice Lotti – è solo una delle novità, ma inviterei tutti a leggere attentamente la riforma prima di esprimere giudizi e di andare a votare».

Related posts

MINACCIA DI MORTE L’EX MOGLIE, ARRESTATO 48ENNE A CATANZARO

Redazione.

CAPISTRANO (VV), I CARABINIERI TROVANO FUCILE SENZA MATRICOLA E MUNIZIONI IN UN CASOLARE ABBANDONATO

Redazione.

REGGIO CALABRIA, SEQUESTRATA UNA TONNELLATA DI PRODOTTI ITTICI. SANZIONI E DENUNCE PENALI

Redazione.