Cronaca

Arrestato pregiudicato a Pizzo. Aveva danneggiato 4 attività commerciali e rubato la cassetta delle offerte in chiesa

pagano paolo cl. 1977I Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Pagano Paolo cl. 1977 pluripregiudicato di San Gregorio d’Ippona responsabile di furto aggravato e danneggiamento aggravati. Pagano nelle giornate del 12 e del 13 novembre, si rese responsabile di una vera e propria escalation criminale. Questi i fatti ricostruiti dai Carabinieri: l’uomo, ristretto agli arresti domiciliari, era uscito di casa nel pomeriggio del 12 Novembre a bordo di una Mercedes di sua proprietà. Dapprima si portava presso la Chiesa della Madonna del Rosario di Pompei sita in Vibo Marina da dove, approfittando dell’assenza del prete e di fedeli, asportava la cassetta delle offerte per i poveri. Successivamente l’uomo, in preda ad una vera e propria frenesia criminale, iniziava la sua “notte” e nel giro di poche ore si rendeva protagonista di 4 furti con scasso: in Pizzo ai danni di due distributori di carburanti Q8 e ENI ove, utilizzando la propria auto come “ariete” sfondava i gabbiotti dove erano custoditi i registratori di cassa asportandoli e portando via in un caso, anche diverse stecche di sigarette. Il “percorso” è proseguito poi su Vibo Marina ove a fare le spese della furia dell’uomo è stata una gioielleria: l’uomo, con l’intento di recuperare i gioielli,  ha tentato di sfondare la vetrina espositiva riuscendo però solo a danneggiarla. Non pago il Pagano ha proseguito su Filandari, altro distributore, altro furto con scasso, stavolta però oltre all’incasso l’uomo ha portato via anche un pc. Questo è ciò che è emerso dalle indagini dei Carabinieri della Stazione di Pizzo che raccogliendo testimonianze e analizzando filmati dei circuiti di video sorveglianza hanno ricostruito l’intera vicenda. Ora il Pagano si trova ristretto presso la casa circondariale di Vibo Valentia in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

Related posts

‘NDRANGHETA, FALSE MALATTIE PER AIUTARE I DETENUTI. INDAGATI 16 TRA MEDICI, PERITI E AVVOCATI A VIBO

Redazione.

Crotone: Concluse le indagini su Soakro dalla Guardia di Finanza

Redazione

INCENDIO A ISOLA CAPO RIZZUTO, MUORE TRA LE FIAMME DI UNA CALDAIA

Redazione.

Lascia un commento