Sport

REGGINA, ESONERATO MASSIMO DRAGO. SULLA PANCHINA AMARANTO TORNA CEVOLI

Il tempo per Massimo Drago sulla panchina della Reggina è scaduto al triplice fischio della sfida al “Granillo” con la Sicula Leonzio. Una sconfitta, che aggiunta a quella di sette giorni prima a Rieti, ha decretato il suo esonero. Un esonero arrivato in conferenza-stampa con il presidente Amaranto Luca Gallo, che ha ufficializzato l’allontanamento del tecnico crotonese e il rientro sulla panchina amaranto di Roberto Cevoli.  “Sono amareggiato- affermato Gallo – i risultati non sono arrivati. Non si può andare avanti così, per questo si torna al passato con il ritorno di Cevoli. A fine anno ognuno si prenda le proprie responsabilità”. Un fiume in piena in conferenza stampa il patron amaranto: dopo la sconfitta della Reggina contro il Rieti ho chiesto scusa ai nostri tifosi, oggi dovevo agire, per questo ho deciso l’esonero di Drago. dopo la netta vittoria contro il Catania al Granillo eravamo tutti molto felici, pensavamo potesse essere la svolta invece abbiamo perso sia a Rieti e sia oggi (ieri ndr). In tanti criticano Taibi perché è stato lui a costruire la squadra. Gli ho rinnovato il contratto – ha spiegato Gallo – perché era l’unico esperto di calcio che conoscevo. Di certo non posso sdoppiarmi, ho capito che in tanti vogliono anche il suo esonero”. Un Luca Gallo diretto che ribadisce come sia “chiaro che essendo alla prima esperienza nel mondo del calcio posso sbagliare, alcune cose le sto capendo con il tempo. E’ evidente che alcune cose sono da sistemare, ancora ci sono cose da organizzare in società”, ed in ultimo spazio ad una stoccata all’ambiente, “prendere la Reggina non è stato un’affare. A livello economico ci ho rimesso tanto ma ho fatto tutto con il cuore. I tifosi sono grandi e spero ci sostengano ancora per il futuro”.

Related posts

CROTONE, DOMANI LA PRESENTAZIONE DELLA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA DI CALCIO A 5

Redazione.

NUOVI PROPRIETARI PER IL CATANZARO CALCIO

Redazione.

CAGLIARI, UN ALTRO KO CASALINGO. IL CROTONE RESTA AL COMANDO

Redazione

Lascia un commento