Cronaca

Sequestrato impianto di depurazione nella Locride

Un impianto di depurazione, privo di manutenzione dal 2013, è stato sottoposto a sequestro dai carabinieri nella Locride. Il mancato funzionamento della stazione di sollevamento della rete fognaria ha provocato il totale e costante sversamento delle acque fognarie in un torrente adiacente e, conseguentemente, in mare. L’operazione, con l’inizio della stagione estiva, si colloca nell’ambito di una serie di interventi mirati al controllo del territorio e delle acque marine disposta dal comando gruppo dei carabinieri di Locri. I carabinieri della compagnia di Bianco, così come disposto dall’Autorità giudiziaria, hanno sottoposto a sequestro l’impianto. La struttura, ad ogni modo, non è di proprietà del Comune di Bianco.

 

Related posts

‘Ndrangheta, applicato per la prima volta ordine indagine europeo

Redazione.

Maltempo: a Crotone continua lo stato di allerta arancione. Sabato 26 novembre scuole aperte e lezioni regolare

Redazione

I FINANZIERI DI SIBARI ARRESTANO UNO STALKER

Redazione.

Lascia un commento