Cronaca

URUGUAY, ARRESTATI DUE COMPLICI DEL BOSS MORABITO

Sono stati catturati, sempre in Uruguay, altri due complici del boss Rocco Morabito evasi che fuggirono dal carcere di Montevideo. Un altro venne preso il 26 giugno scorso. “Da catturare resta solo Morabito”, ha affermato il ministero dell’Interno del Paese latinoamericano. I due sono stati catturati nella città di Minas, 140 km a nordest di Montevideo: sono Mati’as Sebastia’n Acosta e Bruno Ezequiel Di’az. Sembrerebbe sparito nel nulla Morabito, tanto che si sospetta che abbia già lasciato l’Uruguay. Il 26 giugno, a soli due giorni dall’evasione era stato catturato presso la località di Salto in Uruguay, l’argentino Leonardo Abel Sinopoli Azcoaga, l’unico dei quattro che era riuscito ad evadere dal carcere “Central” della capitale uscendo da una porta secondaria che da’ sulla strada (Morabito e gli altri due detenuti erano evasi dalla terrazza del carcere passando per un edificio attiguo, pare che le ricerche siano iniziate ben 7 ore dopo l’evasione e la videosorveglianza non funzionava). Gli inquirenti, segnala una nota del ministero, in questo caso erano stati allertati da una segnalazione anonima che riferiva di una persona in cerca di un mezzo di trasporto verso la frontiera con il Brasile. Il sospetto si era offerto di pagare il viaggio con un pagamento dall’estero.

LEGGI anche: ‘NDRANGHETA, IL BOSS MORABITO E’ FUGGITO DAL CARCERE IN URUGUAY‘NDRANGHETA, FONTI POLIZIA: MORABITO AVVISTATO SULLA COSTA DE ORO 

Related posts

Rossano: coppia di anziani presi di mira e derubati. Scattano le manette per 3 persone

Redazione

MALTEMPO, TROMBA D’ARIA TRA GABELLA E CANTORATO SULLA FASCIA JONICA

Redazione.

ROSARNO, CADAVERE DI UN UOMO TROVATO IN VIA MARIA ZITA. INDAGINI IN CORSO

Redazione.